Il teatro San Pio X

Teatro San Pio XIl Teatro San Pio X deve il suo nome all’amicizia tra Mons. Antonio Feruglio e il Cardinale Giuseppe Melchiorre Sarto (divenuto Papa Pio X nel 1903) che trascorse nella settecentesca villa patronale della fam. Feruglio qualche giorno di vacanza al finire del 1800.

La costruzione del Teatro, ardentemente desiderata da Don Pietro Sepulcri, iniziò nel 1952 e dopo 5 anni l’opera fu ultimata.

Domenica 31 marzo 1957 l’apertura dell’allora Ricreatorio, chiamato per volontà di Don Pietro Sepulcri “Ricreatorio San Pio X”, avvenne senza alcuna cerimonia di inaugurazione, in segno di lutto per la morte improvvisa, due mesi prima della conclusione dell’opera, di Don Pietro Sepulcri, colui che con tanto amore e dedizione si era prodigato per la sua realizzazione.

Fu restaurato una prima volta sotto la guida di Don Luigi Fontanot e i lavori si protrarono dal 1978 al 1983: venne costruito un nuovo piano all’altezza della vecchia galleria, con relativa creazione nello spazio sottostante, di tre sale riunioni e un bar per la locale sezione A.C.L.I. quest’ultima, fondata nel 1959 per iniziativa dell’allora parroco Don Francesco Plet, ebbe come prima sede lo scantinato dell’edificio.

San Pio X Teatro Staranzano

Alla fine del 2003 il Teatro dovette essere di nuovo chiuso in quanto necessitante di un nuovo intervento di adeguamento alle vigenti norme di legge e sicurezza.

Nel 2004, per interessamento dell’allora parroco Don Fulvio Ostroman, si diede inizio alla ristrutturazione, con la costruzione di due camerini,

un ripostiglio, una sala mostre, nuovi bagni, un ascensore esterno, oltre alla completa rifarcitura del tetto, del controsoffitto, degli intonaci, della sostituzione di porte e finestre, ecc…

L’inaugurazione del nuovo Teatro San Pio X si è tenuta giovedì 25 giugno 2009 alla presenza di tutte le Autorità e della cittadinanza staranzanese, grazie anche all’interessamento del nuovo parroco Don Francesco Maria Fragiacomo, che ha coordinato l’ultima fase dei lavori di ristrutturazione conclusasi nel mese di giugno 2009.

A Teatro con L’ARMONIA

2018/2019

Teatro San Pio X – STARANZANO

 

Si inizierà domenica 14 ottobre 2018 con una commedia brillante in dialetto bisiaco presentata dal Gruppo Teatrale Amatoriale BRANDL – U.I.L.T. (Turriaco – GO) “LA ZENA DE LE INSEMPIADE” libero 
adattamento di Silvia Portelli e Fulvia Cristin de “La cena dei cretini” di Francis Veber, regia di Enrico Cavallero; 


domenica 21 ottobre la COMPAGNIA DE L’ARMONIA – F.I.T.A. (Trieste) metterà in scena “STUPENDO!” regia di Riccardo Fortuna;


domenica 18 novembre sempre alle ore 16 il Gruppo Teatrale IL GABBIANO – F.I.T.A. (Trieste) con “INTRIGO” da “Giallo Canarino” di Mario Pozzoli, adattamento in dialetto triestino e regia di Riccardo Fortuna;


domenica 25 novembre il Gruppo PROPOSTE TEATRALI (Trieste) con la commedia brillante “IN BONA COMPAGNIA” testo e regia di Alessandra Privileggi;


Da domenica 20 gennaio 2019 sempre ore 16, riprenderanno gli appuntamenti organizzati e promossi da L’ARMONIA la Compagnia QUEI DE SCALA SANTA – F.I.T.A. (Trieste) con la commedia “TUTTE PER UNA, UNO PER TUTTE” testo e regia di Sabrina Gregori;

 
domenica 3 febbraio la Compagnia EX ALLIEVI DEL TOTI – F.I.T.A. (Trieste) con “VIVA L’A… CHE NUMERI!” da “La fortuna si diverte” di Athos Setti, adattamento in dialetto triestino di Roberto Tramontini, regia di Paolo Dalfovo;


domenica 10 febbraio L’ARMONIA PER I BAMBINI – biglietto speciale a € 4,00: la Compagnia BANDABLANDA – F.I.T.A. (Trieste) con “NO STE VERZER QUELA PORTA” spettacolo musicale per bambini, testo di Gianfranco Pacco, regia di Alenka Devetta e Gianfranco Pacco;


domenica 17 febbraio in scena “LA SAGRA DEI ZIMISI” farsa dialettale in due atti di Lino Monaco, regia di Bruna Brosolo e Lino Monaco con la Compagnia Teatrale I ZERCANOME – F.I.T.A. (Trieste);


domenica 24 febbraio sarà ospite de L’ARMONIA il GRUPPO TEATRO ROTONDO – U.I.L.T. (Trieste) con con la commedia in lingua italiana “ROSE ROSSE PER…” di Massimo Meneghini, regia di Riccardo Fortuna;


domenica 10 marzo la Compagnia Teatrale TUTTOFABRODUEI con “OSCAR” da “Oscar” di Claude Magnier, traduzione di Mariella Fenoglio, adattamento in dialetto triestino di Laura Vicenzotti e Stefano Volo, regia di Stefano Volo;


domenica 17 marzo, sempre ore 16, “TRIESTE E LA SUA STORIA, 2000 anni de scuro e de gloria’” del Gruppo Teatrale AMICI DI SAN GIOVANNI – F.I.T.A. (Trieste) con Ruggero Zannier;


domenica 31 marzo la COMPAGNIA DEI GIOVANI – F.I.T.A. (Trieste) con la commedia “VOIA DE LAVORAR, SALTIME ‘DOSSO” di Agostino Tommasi, regia di Julian Sgherla e Agostino Tommasi;


domenica 7 aprile ultimo appuntamento del ricco cartellone ritorna la Compagnia Teatrale BANDABLANDA – F.I.T.A. (Trieste) con la commedia “TIC (A passi pici… col sorriso)” testo e regia di Gianfranco Pacco.

Informazioni e notizie sul sito www.teatroarmonia.it e sulla pagina facebook L’Armonia Teatro.

 

Lascia un commento